Milano Glocal City

Diotima Society/ ottobre 29, 2013/ Diotima Society

[et_pb_section admin_label=”section”][et_pb_row admin_label=”row”][et_pb_column type=”4_4″][et_pb_post_title admin_label=”Titolo del Post” global_module=”1338″ title=”on” meta=”on” author=”on” date=”on” categories=”on” comments=”on” featured_image=”on” featured_placement=”below” parallax_effect=”on” parallax_method=”on” text_orientation=”left” text_color=”dark” text_background=”off” text_bg_color=”rgba(255,255,255,0.9)” title_text_color=”#e6332a” title_all_caps=”off” use_border_color=”off” border_color=”#ffffff” border_style=”solid” title_font=”|on|||” saved_tabs=”all” module_bg_color=”rgba(255,255,255,0)”] [/et_pb_post_title][et_pb_text admin_label=”Testo” background_layout=”light” text_orientation=”left” text_font_size=”13″ text_line_height=”1.3em” use_border_color=”off” border_color=”#ffffff” border_style=”solid”]

Città in profonda trasformazione, non più industriale né terziaria, Milano si configura come un importante nodo funzionale della rete globale, figurando tra le prime dieci global cities. Le città glocali, come Milano, sono nuovi spazi di relazionalità reticolari, che oggi hanno bisogno di “racconti”, di misurazioni statistiche e di elaborazioni progettuali per accrescere la consapevolezza dei loro decisori sulle sfide che devono affrontare nel mondo globalizzato.

Globus et Locus ha riunito i rappresentanti delle reti di Milano Glocal City per discutere del ruolo futuro che Milano e le altre grandi realtà urbane assumeranno sempre più frequentemente, essendo i luoghi di sperimentazione degli stili di vita di domani: i movimenti dei flussi globali di merci, denaro, persone e informazioni; i percorsi trasversali rispetto ai confini e ai territori; le reti organizzate intorno alle funzioni (finanza, media e comunicazione, settori produttivi e professioni, ricerca, ecc); la presenza e il fare rete transnazionale dei nuovi migranti, o nuovi “mobili”; la sperimentazione di nuovi percorsi istituzionali e di governance in orizzonti transterritoriali e globali. Dalla consapevolezza del ruolo delle glocal cities nel mondo globalizzato deriva l’impegno di Globus et Locus sul tema delle città e in particolare su Milano, importante nodo funzionale della rete globale, riconosciuta dal geografo inglese Peter Taylor, nel suo studio del 2004 “World city network“, fra le prime dieci global cities.

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]